Giovanni Manzoni cita  Andrea Pazienza, ma il suo eros sa di caffè

L’eros disegnato di Giovanni Manzoni Piazzalunga

L’eros disegnato di Giovanni Manzoni Piazzalunga

 

“Non lo vedrete mai in compagnia di uomini dopo le sei di sera”

L’uomo che amava le donne, F. Truffault 1977

 

Il corpo e il suo rituale di svelamento per Giovanni Manzoni, in un recente disegno

Il corpo e il suo rituale di svelamento per Giovanni Manzoni, in un recente disegno

 

Noi siamo carne sensibile. Animali razionali con un’intelligenza diversa per un gruppo ristretto della nostra specie: gli artisti. Tra questi c’è chi esprime con il disegno la propria personalità come un filtro sul mondo. Anche il corpo si comporta come una matita, lascia il segno.

L’eros non si ferma ad osservare, cerca l’incontro con l’altro e quando lo trova traccia un percorso fatto di gesti e inviti, il corpo si svela e si cela per avvicinarsi o fare avvicinare. Il desiderio si accende attraverso il linguaggio e per l’artista che ama le donne è una lingua fatta di segno morbido e di momenti infiniti.

 

Uno degli ultimi disegni di Giovanni Manzoni Piazzalunga

Uno degli ultimi disegni di Giovanni Manzoni Piazzalunga

 

I disegni erotici di Manzoni sono come realizzati dall’uomo e dalla sua musa: entrambi vivono una promessa di felicità dove la modella dichiara la propria esistenza immanente e l’artista tenta di fare propria quella bellezza estranea, di farla entrare nel proprio mondo dal tratto unico, dove resterà per sempre.

 

Dalle serie dei piccoli disegni erotici, Giovanni Manzoni Piazzalunga, 2015

Dalle serie dei piccoli disegni erotici, Giovanni Manzoni Piazzalunga, 2015

 

Quella magia non viene solo dal mondo per chi, come Manzoni, ha costruito la sua storia sull’arte ( in primis Michelangelo) e i suoi esempi, che non rispondono mai ai canoni femminili del nostro tempo. Gli esempi di erotismo della vita fuori dall’arte appaiono sempre banali e scoloriti rispetto alla potenza sensuale di una Valentina di Crepax, o di una schiena fastosa nella sua abbondanza carnale di Rubens. Nell’Arte il Senso diventa l’Assoluto, quando la personalità artistica emerge attraverso una perizia disciplinare unica.

Michela Ongaretti

 

L'artista nel 2014, al lavoro sull'intreccio di corpi de Carneade..chi era costui?

L’artista nel 2014, al lavoro sull’intreccio di corpi de Carneade..chi era costui?

 

L'erotismo di Manzoni nel 2013

L’erotismo di Manzoni nel 2013

 

Particolare di un'opera del 2016

Particolare di un’opera del 2016

 

Giovanni Manzoni Piazzalunga, La mia danza, 2016

Giovanni Manzoni Piazzalunga, La mia danza, 2016

 

 

Eros pensoso, Giovanni Manzoni Piazzalunga

Eros pensoso, Giovanni Manzoni Piazzalunga

 

Dall'album dei disegni erotici, 2015

Dall’album dei disegni erotici, 2015

 

 

La mani in pasta. So Italian

Radici per S. Ambrogio. Madama Butterfly e tradizione vegetariana a Mare Culturale Urbano

Radici per S. Ambrogio.  Madama Butterfly e tradizione vegetariana a Mare Culturale Urbano

Artscore non si ciba soltanto d’Arte. Condizionati o consapevoli l’aria di inizio dicembre ci parla dell’infantile magia delle feste, e forse per prolungare quella sensazione continuiamo a cercare bellezza in consolazioni per il palato, non solo per la mente.

 

Generazioni a confronto con la pasta fatta a mano

Generazioni a confronto con la pasta fatta a mano

 

Il cibo però è anche cultura, del territorio e della sua storia. Quando ci nutriamo ci esprimiamo in un atto estetico ed etico, attraverso una scelta. Vero ovunque ma soprattutto in Italia dove la tradizione gastronomica ha determinato uno stile di vita ed occupa un piano alto nella scala dei nostri valori.

Considerando il cibo come veicolo di cultura tramandata da generazioni, che riesce però a staccarsi dall’assioma di un gusto che non deve cambiare mai, vogliamo invitarvi al primo appuntamento della prima festività dicembrina, che a Milano coincide con un’altra tradizione italiana, quella dei Santi Patroni e del suo folklore millenario. Ecco quindi che per il giorno di S. Ambrogio consigliamo un salto da Mare Culturale Urbano, lo spazio di via G. Gabetti 15 su cui abbiamo già espresso un più che positivo parere.

 

La mani in pasta. So Italian

La mani in pasta.  Un’immagine che si può vedere da moltissimi anni in Italia

 

Il 7 dicembre l’appuntamento è con Radici, rassegna di cene d’autore con la tradizione italiana senza proteine animali, a cura dello chef Massimo Cemolani, esperto di macrobiotica.

Quel giorno rappresenta per Milano la prima al Teatro alla Scala , per la nuova Stagione lirica festeggiata con glamour da decenni: Mare Culturale urbano sarà uno dei luoghi dove dalle ore 18.00 verrà proiettata la diretta di  Madama Butterfly ad ingresso libero.

 

Una bella immagine di scena di Madama Butterfly al Teatro alla Scala dal 7 dicembre2016

Una bella immagine di scena di Madama Butterfly al Teatro alla Scala dal 7 dicembre 2016

 

Rito e tradizione rispettati e goduti, dalle 19,30 potremo assaporare il menù a prezzo popolare, 20 euro, che propone fettuccine integrali con radicchio rosso e zucca, arrosto di verdure su purè di patate, mele in gelatina.  

Il gusto di Radici è cultura perché rispetta e valorizza le risorse naturali d’Italia: le materie prime vengono scelte in base alla stagionalità, fornite da produttori “indipendenti”, cioè che non fanno parte della filiera della grande distribuzione, selezionati per l’approccio etico che li caratterizza nella coltivazione della terra e per il rispetto di chi lavora.

 

Un momento di convivialità a Mare Culturale Urbano

Un momento di convivialità a Mare Culturale Urbano

 

Per S. Ambrogio la pasta è fornita dalla cooperativa Agricola Iris di Cremona, le zucche e le Pere provengono dall’azienda agricola biologica piemontese Roncaglia, mentre le lenticchie biologiche da Amore Terrà. Il peperoncino biodinamico arriva dall’’azienda Agricola Rita Salvadori di Livorno, gli agrumi dall’Azienda agricola Bioinvio di Ragusa. Per il resto della verdura biologica Radici si rifornisce dall’ azienda agricola Bargero (Como) e Bvfrutta di Cremona.

 

Fettuccine fatte a mano

Fettuccine fatte a mano

 

Gli appuntamenti con Radici continueranno fino a luglio, parte della serie di attività di Mare dedicate alla consapevolezza alimentare, con l’intento di far conoscere e mettere in pratica tutto il patrimonio dei saperi legati al cibo, e alla sua scelta responsabile, in un mondo dove la biodiversità può essere tutelata e compresa soltanto con l’impegno di chi ne ha fatto una missione oltre che un lavoro.

Il cortile e la cucina di Mare sono così luoghi dove preparare, acquistare o solo consumare cibo genuino, dove una di queste azioni può concretamente contribuire a realizzare il sogno di un sistema alimentare sostenibile e sano. Ogni settimana: di martedì mattina Campagna Amica e Coldiretti sono presenti con il “Mercato alimentare a km 0” e ogni sabato alle 14.00 il pomeriggio è dedicato ad “Accendiamolo”, per l’utilizzo condiviso del forno in terra cruda nel cortile. Mensilmente gli appuntamenti sono con il “Mercato Mangereccio” e con gli eventi di street food di qualità, un sabato pomeriggio al mese. Inoltre da gennaio si potrà partecipare ad una serie di laboratori e workshop dedicati a produzione e degustazione di alcuni alimenti in collaborazione con TVB, la gelateria e gastronomia naturale.

Per S. Ambrogio la prenotazione è obbligatoria telefonando al cell. 331/8134754, dalle ore 10.00 alle ore 19.00 o scrivendo a info@maremilano.org.

Per conoscere il calendario completo degli appuntamenti e trovare maggiori informazioni su tutte le attività, è possibile visitare il sito maremilano.org.

Adrenalina_TiGram_composizione

Adrenalina! Il brand dal design vitaminico porta la sua energia al Salone del Mobile 2015

Adrenalina! Il brand dal design vitaminico porta la sua energia al Salone del Mobile 2015

Chi visiterà il Salone del Mobile di Rho sarà sorpreso da una esplosione di colori che caratterizzerà il sedicesimo padiglione, potrà così vedere da vicino i mobili di Adrenalina, confortevoli e artigianali, totalmente made in Italy, sempre dall’impatto “energetico” che è mission evidente dell’azienda a partire dal suo nome. Adrenalina dal 1999 è nota nel mondo del design e della produzione per le sue tre caratteristiche fondanti: giochi di forme, giochi di colori, trasversalità. Anche ora il punto di partenza è sempre un oggetto di uso quotidiano trasformato in un oggetto di puro design contemporaneo, estremamente versatile.

Collezione TiGram, design Italo Pertichini per Adrenalina (1)

Collezione TiGram, design Italo Pertichini per Adrenalina

Ad esempio la collezione TiGram disegnata da Italo Pertichini è ispirata al Tangram, un antico rompicapo cinese, mentre Roberto Giacomucci e Nicola Cerasa basano la loro ricerca sull’osservazione dell’ hula hoop, riprendono il gioco di movimenti circolari per trasferirlo ad una seduta che strapperebbe sorrisi anche nell’ambiente più serioso, tutto questo nella collezione Circle.Quello che notiamo in questa primavera 2015 è l’idea di base nella costruzione delle forme: sono i giochi del passato, insieme al consueto gioco di colori tipico del marchio, mixati con la sapienza di chi da sempre si diverte con il colore e con le forme, trasformando le più strane idee in sedute comode sviluppate con l’obiettivo di divertire chi le userà.

Collezione TiGram_poltrona, design Italo Pertichini per Adrenalina (1)

Collezione TiGram, poltrona, design Italo Pertichini per Adrenalina

 

Quest’anno il catalogo dell’azienda sarà carico di sorprese e novità, che hanno coinvolto nuovi designer per progetti caratterizzati dalla vocazione forte per il gioco di forme pure e colori accesi. Una volta composta la collezione che potremmo definire divertente in ogni suo pezzo, troviamo altrettanto divertente, e sofisticato allo stesso tempo, il filo conduttore dei giochi antichi da tutto il mondo, formatosi quasi per caso dalle diversi menti che l’hanno generata.La mescolanza dei colori con le forme è sapientemente orchestrata da chi da molto tempo ama connotare con l’energia dei colori saturi le forme più bizzarre per dei mobili, con la grande e quasi unica capacità di trasformare queste idee postmoderne e astratte in qualcosa di davvero confortevole, che arreda con la gioia di vivere e divertire(si).

Collezione TiGram_poltrona high, design Italo Pertichini per Adrenalina (1)

Collezione TiGram, poltrona high, design Italo Pertichini per Adrenalina

La decisione storica è quella di dare sempre più spazio alle giovani leve del design: Simone Micheli è stato per ben sedici anni il protagonista dei progetti Adrenalina e nel 2015 ha concluso la sua leadership come art director. Resterà legato al marchio in veste di designer, facendosi affiancare da talenti che potranno imparare molto dalla sua esperienza e dare nuovi stimoli alla produzione.

Inoltre il 2015 unisce per la seconda volta il nome di Adrenalina a quello di Swarovski: in questa edizione si potrà visionare la poltrona Lov del maestro Micheli, le t-shirt che indosserà lo staff femminile e alcuni elementi della struttura dello stand aziendale.

Collezione Circle, design Roberto Giacomucci & Nicola Cerasa per Adrenalina (1)

Collezione Circle, design Roberto Giacomucci & Nicola Cerasa per Adrenalina

TIGRAM è per il suo creatore Italo Pertichini l’arte di giocare con le forme geometriche semplici, come lo è il gioco cinese Tangram che si fonda sulla possibilità di costruire disegni e figure all’infinito partendo dalla composizione di sette figure geometriche, solo che nel mondo di Pertichini, e nel nostro si trasformano in divani e poltrone .

Collezione TiGram- stool, design Italo pertichini per Adrenalina (1)

Collezione TiGram, stool, design Italo pertichini per Adrenalina

La collezione di sedute per Adrenalina spazia da piccoli pouf ad ampi e grandi divani, la loro combinazione riprende il principio cardine del rompicapo antico: sono 7 elementi come pouf, sgabelli, divani e poltrone dalla caratteristica forma esagonale, disponibili in un’ampia gamma di altezze, dimensioni e colori. Tutti questi elementi possono rimanere separati o fondersi per costituire anch’essi disegni e figure , con l’aggiunta del colore “mutante” nella sua scomposizione e ricomposizione, come in un caleidoscopio. L’insieme complesso risultante è liberamente interpretabile dal progettista o dall’osservatore/utilizzatore nelle sue figure, mentre in modo oggettivo possiamo dire che si tratta della collezione perfetta per gli ambienti dinamici, che necessitano di arredi modulari, in grado di cambiare a seconda delle esigenze personali o collettive di chi li abita.

Ogni singolo pezzo ha una personalità autonoma e può esser scelto per un corner per la convivialità sofisticato, oppure caratterizzare un ambiente domestico nella sua versione con schienale basso. Sempre in tema di gioco entriamo in quello dei ruoli: la stessa seduta può passare ad esserei divanetto “discreto” o “trono altezzoso” che conferisce all’ambiente un’aria nordica nell’estetica della forma, rivestita però dell’ispirazione anni settanta del tessuto sartoriale made in Italy.

Collezione TiGram_poltrona, design Italo Pertichini per Adrenalina

Collezione TiGram_poltrona, design Italo Pertichini per Adrenalina

Adrenalina presenta la collezione TiGram in due versioni. La prima è modernista e rigorosa, fasciata da coloratissimi tessuti tecnici firmati Sirtori, contemporanei nella loro funzione ignifuga, quindi ideali per ambienti pubblici e contract. La seconda è “glam-chic” e come si intuisce dal nome più indicata per ambienti domestici ed eleganti, utilizza per il rivestimento della struttura interna in legno cotoni e velluti con disegni geometrici presi dal mondo della moda, tutto in colori più tenui come il jaquard lavorato geometrico di Linterno.

Altro gioco altra collezione: CIRCLE, disegnata da Roberto Giacomucci & Nicola Cerasa, appoggia letteralmente un hula hoop su di una struttura in metallo ..et voilà.. per magia diventa lo schienale di una poltrona ultramoderna. La stessa magia è frutto della ricerca attenta sui materiali, che lasciano un tocco di suspense nella sensazione che questi due anelli concentrici paiono staccarsi da un momento all’altro, mentre in realtà reggono anche le taglie più forti.

Collezione TiGram_pouf, design Italo Pertichini per Adrenalina (1)

Collezione TiGram_pouf, design Italo Pertichini per Adrenalina

E’ rivestita di neoprene bi-elastico firmato Linterno mentre la struttura interna è in ferro. La poltrona Circle può essere indifferentemente posizionata in un ambiente residenziale o contract dando luce e attirando curiosità come un memorabilia o una cartolina vintage, un oggetto nostalgico ma vivo e vegeto nella sua comodità, che porta in casa le grida lievi della fanciullezza nei suoi giochi di strada.

Anche quest’anno lo stile di Adrenalina sarà riconoscibile nel panorama del design integralmente made in Italy, dal progetto ai materiali compositivi, coerente alla vocazione per il gioco di e con i colori e le forme, così versatile da regalare un segno memorabile in ambienti domestici o contract.

Adrenalina, Salone del Mobile 2015- Rho Fiera, Pad. 16 Stand E44

Michela Ongaretti